Il coccodrilletto

Il coccodrilletto si stacca la testa con una mossa netta, decisa, improvvisa e lesta.

La cosa più folle è che poi la attacca al corpo di una tartaruga che per caso passa di lì e, certo, non si aspetta di ritrovarsi ad essere un tartadrillo. O una coccoruga.

La testa, abituata com’è a un corpo scattante, rimane sorpresa scoprendo quanto è pesante un carapace, da portarsi appresso. E fa fatica a farsi ubbidire quando dà l’ordine di attaccare una preda che corre veloce…

(O)Porto nel cuore ti porto

Lascio Oporto in una giornata di sole e vento, di quelle che piacciono a me. Una città in pieno fermento innovativo, con instancabili operai al lavoro (anche al sabato, anche fino alle sei di sera!) da cui la nostra stanca Italia avrebbe tanto da imparare.

Porto con me qualche giorno sotto la pioggia, tantissimi passi (oltre settantamila in quattro giorni!), la cordialità della sua gente, la bellezza malinconica di un passato glorioso, l’orgoglio di chi non molla, la voglia (tantissima) di tornarci.

Il Portogallo mi sorprende sempre, non mi stanca mai.

Al cinema! Tutti pazzi a Tel Aviv di Sameh Zoabi

Tutti pazzi a Tel Aviv, Sameh Zoabi, 2018

In Israele la serie TV più amata è “Tel Aviv brucia”.

Appassiona indistintamente uomini e donne; Ebrei, Musulmani e Cristiani; civili e militari e … e …

E è un prodotto palestinese.

E quando una delle autrici se ne va tocca a Salam, imbranato assistente (in sostanza il ragazzo che fa le fotocopie – e nemmeno tanto bene – e porta i caffè), esperto di cultura ebraica, ma soprattutto nipote del produttore, sostituirla.

Quello che nessuno sa è che il giovanotto, per scrivere la trama, si avvale della consulenza dell’ufficiale che presiede al posto di blocco attraverso il quale deve passare ogni giorno per andare da Ramallah a Gerusalemme e ritorno.

In cambio di una vagonata di hummus, quello vero, non quello in scatola.

Rocambolescamente, tra una follia e l’altra, la serie si trasforma in una soap opera.

Gli affezionati spettatori non avrebbero potuto sopportare la fine tragica dei loro beniamini e i produttori la fine tragica di una gallina dalle uova d’oro!

Finale a sorpresissima, estremamente divertente.

Consigliato a tutti quelli che sanno che c’è sempre una via alternativa al muro contro muro.