Facendo il verso a Giacomo

Ho sempre tanto amato
quest'angolo di mondo solitario
E quel muretto a secco che
mi impedisce di guardare oltre,
come invece vorrei fare ...
Ma stando qui seduto ad osservare,
La mia mente vaga
e può sognare che oltre quel muro
si stendano spazi sterminati
e un silenzio mai ascoltato
e una quiete abissalen
in cui il mio cuore teme di sprofondare.
E non appena si leva il vento paragono
la sua voce a quel silenzio ...
E un senso di eternità mi avvolge
e ricordo le stagioni passate
e questa fine estate,
presente e viva con tutti i suoi colori ...
Ed è soave lasciarmi scivolare in queste acque...