CONDIZIONE UMANA ovvero riflessioni a una mostra di HORVAT

 

Condizione umana
Soldati Neghev -> Kertész

Tempo sospeso
Eclissi in Francia e davanti a Central Park -> Alex Webb
Palazzo in attesa demolizione – Walker Evans
Lezioni di ginnastica mattutina – ancora Kertész

Voyeur – uomo nero – Evans e l metro Kertész
Voyeurismo come senso di colpa ma non peso, semplice pizzicore

Metafore: sostanza della pubblicità che è figlia mercenaria della poesia
Metafora della incomunicabilità i due con la mascherina

Dell’assenza, le sdraio al vento, sempre Kertész
Kheddah la cattura degli elefanti come Sarah Moon o Joel Sternfeld

Vere somiglianze
Nel senso di assomigliare a se stessi
Casorati Degas Velasquez Ingres Rubens donne fotografate come loro le avrebbero ritratte

Collezionare miracoli: fotografie come miracoli di incontro di momenti perfetti che non potranno più ripetersi
Irvin Penn Dorian Leigh Maurice Tiller 1946 NYC – ecco Shreck!

Uno
essere unici. essere soli
Una quercia
Un noce
Una modella
Un piccione bianco in piazza san Marco
Un cane solo
Un ciclista sotto la pioggia

Due
L’amore. Uno ha trovato un altro uno.
Come gli occhi
Le orecchie
Le braccia …
Due uomini – Due sigarette – Due cani

Un uomo e una donna in stazione
Due querce
Due bagnanti
Due emu
Due cani
Una elefantessa e uno il suo cucciolo

Molti
Gli altri. E raramente quelli di cui faccio parte.
Molte a un concorso di bellezza
Molti su un tram che straripa
Molti culi nudi
Molti sotto la pioggia – Pochi con l’ombrello

Ti fa pensare a …
I rimandi, le assonanze
Una bambola rotta in una scatola
Due galeotti ma sono attacchini di manifesti!
Brancusi …
Molti in un vagone della Metro all’ora di punta

Cose
Quelle immobili fotografate con tutto l’agio che contraddicono la poesia della fotografia dell’istante decisivo

Le scarpe a Milano
All’accademia militare del Cairo -> sembra Chaplin

Da occhio a occhio
Guardarsi in viso fotografo e fotografato e preferire non scattare
Un’illusione di invisibilità che gli corrisponde più che una prova di presenza

La vera donna
Modelle in atteggiamenti inconsueti a volte provocati a volte rubati
Le Modelle -> il contrario di sua madre
Avicenna. Freud!
Belle ma artificiali sia per trucco e parrucco, sie per le mossette stereotipate
Imponeva di smetterla e loro si incazzavano
Voleva innamorarsene prima di fotografarle

Fuori luogo
Non tutto è sempre necessariamente al suo posto
E per quello c’è la fotografia
Trocadero: La decollété attraverso il cui arco si vede un uomo e tra le gambe della modella la Tour Eiffel

La ragazza nel baule

Un ombelico nudo e un po’ di pancetta
Una donna e un uomo in abiti eleganti guardano sotto la macchina

Foto stupide
Le sue preferite, quelle che fanno ridere
Quando fotografa qualcosa che lo colpisce senza rendersene conto o se ne era reso conto senza accorgersene

Autoritratti
Legittimi quanto la masturbazione: disponi di un modello docile sempre disponibile che conosci bene non vedi l’immagine inverti dx e sx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...