BUONGIORNO!

giacomo-balla-velocità-di-motocicletta
Velocità di motocicletta, Giacomo Balla, 1913

Mi succede ogni volta che sono di fronte a una superficie riflettente. Una vetrina, il finestrino di un’auto. Mi succedeva quando lavoravo ancora  e, a fine turno, con la faccia tirata e smunta dalla fatica, passavo davanti alle finestre del container che usavamo come mensa.

Mi sta succedendo anche adesso, qui, davanti allo specchio della mia camera.

Mi guardo e penso: “Sono davvero io quel vecchio lì?”.

Gli anni pesano. A tutti. Si perde potenza, si perde elasticità.

Ma io non sono mai stato un uomo forte.

Lo so, e comunque la mia immagine è lì a ricordarmelo.

Il corridore, Marco Olmo – Gaia De Pascale